La dottoressa Francesca Mangiatordi, medico dell’Ospedale di Cremona, è stata ospite in collegamento del Tg1 delle 20.00 di martedì 10 febbraio per dare la sua testimonianza sull’emergenza coronavirus e per raccontare come è nato lo scatto da lei realizzato e diventato virale in Rete a una collega infermiera stremata dopo ore e ore di lavoro ininterrotto. A condurre il telegiornale in studio c’era Francesco Giorgino che dopo aver sentito la sua testimonianza non ha nascosto la commozione.

Un racconto, il suo, molto toccante, con la voce inevitabilmente rotta dalla commozione: “Abbiamo notato che l’età si è abbassata. Vediamo diverse polmoniti in soggetti giovani. Quello che mi ha provato oggi è stato intubare un ragazzo di 23 anni. Un ragazzo di 23 anni con una polmonite bruttissima, un quadro respiratorio pessimo, che ha richiesto di essere intubato. Noi siamo allo stremo delle forze, sia fisiche che mentali – ha spiegato la dottoressa, visibilmente provata ed emozionata -. Aiutateci perché gli ospedali ormai sono saturi, non abbiamo modo di rispondere a tutte queste necessità, siamo in una situazione di maxi emergenza ed estrema necessità. Quindi aiutateci, restate in casa, cercate di proteggervi e di evitare di diffondere ulteriormente questo virus perché altrimenti la situazione arriverà al collasso, se non già lo è”, ha concluso lanciando questo appello al pubblico.

Prima di congedarla, Giorgino l’ha invitata ad intervenire nuovamente nello speciale del tg, dal titolo Italia – Tutti in Casa, in onda alle 23.30 al posto di Porta a Porta. “Ben disponibile. Finisco il turno, vado a casa e ci risentiamo”, ha risposto la dottoressa Mangiatordi. Quando la linea è tornata in studio però, il conduttore è apparso visibilmente commosso e ha faticato a trovare le parole per proseguire. “Scusate ma sono un po’ emozionato e commosso per questa testimonianza“, ha ammesso. Poi si è schiarito la voce e ha ripreso la scaletta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sono le venti (Nove), dalle conseguenze dei tagli alla sanità alla resistenza della Chinatown milanese. Rivedi il programma di Peter Gomez

next
Articolo Successivo

Grande Fratello Vip, Adriana Volpe: “Sta succedendo qualcosa, c’è qualcosa fuori che non sappiamo”

next