L’emergenza coronavirus continua a provocare la cancellazione di eventi pubblici. Dopo il rinvio delle partite di Serie A e la sospensione dei campionati di basket, è la volta del Festival internazionale del giornalismo di Perugia. Gli organizzatori hanno annunciato l’annullamento dell’edizione 2020 nel sito internet della manifestazione: “Ci scusiamo per i disagi, ma salvaguardare la salute e la sicurezza dei presenti è la nostra massima priorità”. La kermesse era in programma dall’1 al 5 aprile.

“Il Festival Internazionale del Giornalismo 2020 non si farà. Questa scelta, difficile e anche dolorosa – hanno sottolineato Arianna Ciccone e Chris Potter – sarà il nostro modo di contribuire alla necessaria azione collettiva fatta di responsabilità e comportamenti virtuosi per affrontare tutti insieme uniti questo momento critico. Il Festival Internazionale del Giornalismo tornerà più forte, più appassionante e coinvolgente che mai il prossimo anno. Sempre in Umbria, sempre a Perugia. Dal 14 al 18 aprile 2021″.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Smartworking, la caccia all’Amuchina e le diagnosi con Google: così il web reagisce alla psicosi da Coronavirus

next
Articolo Successivo

Incartare il pesce? Macché, leggere i giornali vecchi serve: le stupidità emergono chiaramente

next