“Daremo un messaggio ai rappresentanti Oms: l’Italia è un paese sicuro, in cui si può viaggiare”, così il premier Giuseppe Conte dalla sede della Protezione Civile dopo le misure adottate da altri Paesi. “L’Italia è un paese sicuro e forse più di tanti altri”, ha ribadito. “Abbiamo presentato a tutti i presidenti delle Regioni una nuova bozza di ordinanza in cui daremo indicazioni a tutti i rappresentanti delle regioni che non sono direttamente coinvolte dal contagio, in questo modo assicureremo la massima uniformità di comportamento in tutto il territorio nazionale – afferma il premier Giuseppe Conte – non è giustificata la chiusura delle scuole nelle zone che non sono focolaio del coronavirus”. Poi sull’equipaggiamento del personale sanitario aggiunge: “Stiamo adottando misure straordinarie perché la produzione vada a soddisfare le esigenze nazionali“. E, chiarendo che le decisioni sono sempre prese col supporto del team tecnico-scientifico della Protezione Civile e seguendo le indicazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Conte afferma che “la prova tampone va fatta solo in alcuni circostanziati casi e non diffusamente. Il fatto di aver esagerato in questi giorni con la prova tampone è un fatto che non risponde alle prescrizioni della comunità scientifica. Dobbiamo seguirle perché altrimenti finiremmo per drammatizzare un’emergenza sanitaria”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Parenzo imita un fantomatico autista cinese di Feltri. Ma il direttore di Libero si spazientisce e interrompe la telefonata

next
Articolo Successivo

Sondaggi, Di Battista dovrebbe essere leader per 36% degli elettori M5s. Di Maio al 26%. E il 45% non li vota più “per aver fatto l’accordo col Pd”

next