Il terremoto al confine tra Turchia e Iran ha causato la morte di sette persone, tra cui tre bambini, nella provincia turca di Van. Cinque i feriti. Lo riferisce il ministro dell’Interno turco Suleyman Soylu citato dall’Anadolu. Cinque i feriti trasportati in ospedale, mentre si teme che altre persone siano intrappolate sotto le macerie. “Le operazioni di ricerca e soccorso sono in corso”, ha aggiunto il ministro. L’epicentro del sisma, che si è verificato alle 9.23 ora locale (le 6.53 in Italia), è stato individuato vicino al villaggio iraniano di Habash-e Olya, a meno di 10 chilometri dal confine turco. Sempre secondo l’Anadolu, il terremoto ha causato danni in numerosi villaggi nella vicina provincia di Van, la stessa colpita nelle scorse settimane da due valanghe che hanno causato la morte di 41 persone.

Nel territorio iraniano, sono stati danneggiati o distrutti gli edifici di 43 villaggi nella provincia dell’Azerbaigian occidentale, ha detto il governatore generale provinciale, Mohammad Mehdi Shahriari, aggiungendo che tra le decine di feriti una persona è in condizioni critiche. Almeno sette scosse di assestamento hanno poi seguito la prima di magnitudo 5.7.

Video Twitter

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francia, scandalo sessuale travolge l’Arche, organizzazione per la cura dei disabili: il fondatore avrebbe abusato di sei donne

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Italia è quarto Paese più colpito al mondo. Impennata di contagi in Iran e Israele, in Corea del Sud è “allerta massima”

next