Nel giro di 24 ore, l’account Twitter di Colin Browning, tifoso del Leicester e della buona birra, è esploso: merito (o colpa) di una foto postata all’aeroporto di Amsterdam, in cui mostra una lunga coda al gate e scrive: “Un servizio disgustoso, sono nella fila ‘immigrazione‘ da 55 minuti. Questa non è la Brexit per cui ho votato”. Ma piovono commenti di critica: “Questa è esattamente la Brexit per cui hai votato”.

Colin Browning sul suo profilo si presenta come un fiero “brexiter” e nella bio scrive: “Make Britain Great Again”, sulla falsariga dello slogan trumpiano. In un solo giorno il suo post è diventato virale: oltre 7mila retweet e 30mila interazioni. Tra i commenti c’è chi lo prende in giro “Ei boomer, finalmente ci sei arrivato anche tu!” e chi, esasperato, sospire: “Oh, Colin”.

La foto è stata scattata all’aeroporto di Schipol, ad Amsterdam, che sta già sperimentando il regime futuro per alcuni voli: per questo si allungano le code alla frontiera. Diversa è la situazione in altri aeroporti durante questo periodo di transizione: il Regno Unito fa ancora parte della libera circolazione europea, fino al 1 gennaio 2021 quindi si può ancora volare senza passaporto.

Diventa sostenitore,
fai parte della redazione.
Abbiamo bisogno di te.

I nostri Sostenitori partecipano alle riunioni di redazione in diretta streaming, suggeriscono spunti e notizie, navigano il sito senza pubblicità, consultano gratuitamente l'archivio del giornale. Potranno inoltre accedere al numero di aprile di Fq Millennium e a Loft, la nostra piattaforma Tv, per 3 mesi. Hanno un blog dedicato per pubblicare le loro analisi. Insomma sono fondamentali per la nostra comunità. E in questo periodo di crisi lo sono anche per coprire economicamente parte del lavoro della nostra redazione. Diventa anche tu Sostenitore. Clicca qui. Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Patrick George Zaki, il tribunale egiziano di Mansoura respinge richiesta di scarcerazione. Avvocati: “Fisicamente sta bene, ma ha paura”

next
Articolo Successivo

Banksy, vandalizzato il “murales di San Valentino”: insulti sopra all’opera apparsa a Bristol solo due giorni prima

next