“Il rigore? Secondo le norme attuali è clamoroso. Se poi mi chiedessi cosa ne penso delle norme vigenti direi che non mi piacciono”. Così il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, al termine della partita pareggiata in extremis contro il Milan a San Siro grazie al rigore di Cristiano Ronaldo. “Lenti e prevedibili? Non sono d’accordo” aggiunge Sarri, “vedo una squadra che esce palla al piede più velocemente e che cresce nel gioco”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milan-Juventus, la delusione di Pioli: “Rigore era inesistente. Arbitri spieghino perché episodi simili vengono considerati non punibili”

next