“Il rigore? Secondo le norme attuali è clamoroso. Se poi mi chiedessi cosa ne penso delle norme vigenti direi che non mi piacciono”. Così il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, al termine della partita pareggiata in extremis contro il Milan a San Siro grazie al rigore di Cristiano Ronaldo. “Lenti e prevedibili? Non sono d’accordo” aggiunge Sarri, “vedo una squadra che esce palla al piede più velocemente e che cresce nel gioco”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Milan-Juventus, la delusione di Pioli: “Rigore era inesistente. Arbitri spieghino perché episodi simili vengono considerati non punibili”

next