Benito Mussolini manterrà la cittadinanza onoraria di Salò. Lo ha deciso il Consiglio comunale respingendo la mozione presentata e sostenuta dai tre membri del gruppo Salò Futura, gli unici a votare in favore della revoca. La maggioranza ha motivato la propria scelta definendo la richiesta “strumentale e anacronistica” e tra loro c’è, in qualità di consigliere, anche l’eurodeputata in quota Lega, Stefania Zambelli.

In un’assemblea blindata da un cordone di forze dell’ordine, i dodici consiglieri della maggioranza del sindaco Giampiero Cipani, avvocato ex Forza Italia, al secondo mandato dopo essere stato eletto con una lista civica di centrodestra e senza la presenza nella coalizione della Lega che si era presentata da sola, hanno deciso, con 14 voti a 3, di mantenere il Duce come cittadino onorario, riconoscimento conferitogli nel 1924.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sono le Venti (Nove), Bologna si mobilita per Patrick Zaki. Amnesty: “Egitto usa macchina del fango come fece per Regeni”

next
Articolo Successivo

Ponte Morandi, i familiari delle vittime fermano il traffico in autostrada e vengono applauditi: “Aspi vuole incontrarci? Valutiamo, ma è troppo tardi”

next