A Elazig i soccorritori scavano tra le macerie dei palazzi crollati a seguito di una scossa di terremoto di magnitudo 6.8, che ha colpito venerdì sera la provincia turca nell’Anatolia orientale. Il sisma è avvenuto a una profondità di 10 km e ha provocato almeno 21 morti

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cile, manifestanti ancora in piazza contro il governo: scontri con la polizia. Usati cannoni ad acqua

next
Articolo Successivo

Regeni 4 anni dopo, tra depistaggi e rimpalli di indagini: tutte le tappe di una storia ancora senza colpevoli

next