Per la prima volta nella storia, Grecia ha eletto una donna presidente della Repubblica. Ekaterini Sakellaropoulou ha ottenuto il via libera del parlamento dopo aver ricevuto il sostegno dei pariti. È stata eletta con una larghissima maggioranza, raccogliendo al primo scrutinio 261 voti su 300. Prenderà il posto di Prokopis Pavlopoulos, il cui mandato scade a marzo.

“È giunto il momento per la Grecia di aprirsi al futuro”, aveva dichiarato il primo ministro Kyriakos Mitsotakis all’inizio del mese, presentando il nome di Sakellaropoulou per il voto parlamentare. “Non nascondiamoci dalla verià, cioé che la società greca è ancora segnata dalle discriminazioni contro le donne – ha detto il primo ministro – ora bisogna cambiare, a partire dalla cima”.

Ekaterini Sakellaropoulou, 63 anni, giudice, ha studiato alla Sorbona ed è un’esperta in diritto costituzionale e ambientale. Da quattro anni è a capo del massimo tribunale amministrativo della Grecia: aveva già fatto la storia quando era diventata la prima donna a occupare quel ruolo nel Consiglio di Stato. La scelta rompe gli schemi non solo per il genere, ma anche perché la giudice non fa parte di nessun partito politico. Accettando la nomina, Sakellaropoulou ha detto che è un “onore” per “tutte le donne greche”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Coronavirus: nella città del contagio trasporti ridotti e niente messe per il Capodanno lunare. Trump: “Abbiamo un piano”

next