“Cose da cambiare nel Movimento? Sono il primo a dirlo. Dopo 10 anni a marzo organizzeremo i cosiddetti Stati generali. La nostra sfida è farli diventare l’occasione per mettere a posto il Movimento ma anche per mettere in piedi una nuova carta dei valori e un’organizzazione più efficace”. Così il leader del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, a Lamezia Terme per supportare il candidato alle prossime regionali Francesco Aiello. E sul suo ruolo il ministro degli Esteri aggiunge: “Il solo capo politico non ce la può fare”. “Ma ricordiamoci che il movimento è utile se aiuta quelli che stanno fuori non quelli che stanno dentro. A noi interessa far star bene il cittadini”, conclude Di Maio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Bettino Craxi, “statista come De Gasperi e Churchill”, “sconfitto dallo status quo”, “atletico”: 20 anni dopo è beatificazione, in tv e sui giornali

next
Articolo Successivo

Salvini: “Antisemitismo in Italia? Colpa di immigrati islamici. Da premier riconoscerò Gerusalemme capitale di Israele”

next