“Cose da cambiare nel Movimento? Sono il primo a dirlo. Dopo 10 anni a marzo organizzeremo i cosiddetti Stati generali. La nostra sfida è farli diventare l’occasione per mettere a posto il Movimento ma anche per mettere in piedi una nuova carta dei valori e un’organizzazione più efficace”. Così il leader del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, a Lamezia Terme per supportare il candidato alle prossime regionali Francesco Aiello. E sul suo ruolo il ministro degli Esteri aggiunge: “Il solo capo politico non ce la può fare”. “Ma ricordiamoci che il movimento è utile se aiuta quelli che stanno fuori non quelli che stanno dentro. A noi interessa far star bene il cittadini”, conclude Di Maio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bettino Craxi, “statista come De Gasperi e Churchill”, “sconfitto dallo status quo”, “atletico”: 20 anni dopo è beatificazione, in tv e sui giornali

next
Articolo Successivo

Salvini: “Antisemitismo in Italia? Colpa di immigrati islamici. Da premier riconoscerò Gerusalemme capitale di Israele”

next