“Una riforma che sospende definitivamente il decorso della prescrizione aiuta la giustizia e la verità”. Con queste parole il consigliere del Csm Nino Di Matteo, che oggi a Milano ha presentato il libro “Il Patto Sporco” insieme al vice direttore de Il Fatto Quotidiano Marco Lillo, ha commentato la riforma della giustizia proposta dal ministro Bonafede. “Abbiamo assistito nei decenni scorsi alla creazione di una sacca di impunità di tanti reati gravi soprattutto in materia di corruzione spesso connessi alle attività delle cosche mafiose. Anche quando la magistratura individuava i colpevoli, spesso la facevano franca per il decorso della prescrizione”, ha continuato l’ex pm di Palermo. “Processi infiniti? C’è la possibilità di prevedere modi non soltanto con riforme legislative per velocizzare i processi, ma sono argomenti separati”, ha concluso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni regionali Emilia Romagna: da Bonaccini a Borgonzoni, ecco quanto spendono i candidati in campagne Facebook

next
Articolo Successivo

Difesa, 3600 case occupate abusivamente da militari in pensione o da figli e mogli: indaga la Procura di Roma

next