Sformatini piccanti di lenticchie con spiedini di verdure
225 g di lenticchie verdi piccole
1 peperoncino
1 lime
250 g di zucca pulita
250 g di cipolline cotte al vapore
1 mazzetto piccolo di prezzemolo
1 rametto di rosmarino
4 cucchiai di olio evo
aceto balsamico
sale, timo

Ammollate le lenticchie per qualche ora, scolatele e lessatele finché non sono morbide senza essere sfatte. Scolatele dal liquido di cottura (utilizzabile per esempio per la zuppa di miso), salatele e mischiatele con metà dell’olio, prezzemolo e peperoncino tritati. Unite il lime spremuto e fate intiepidire. Condite le cipolline con l’aceto balsamico, sale e timo. Tagliate a quadretti regolari la zucca e sistematela su una teglia foderata con carta da forno. Spolverizzatela con il rosmarino tritato, salatela e infornatela a 190° rigirandola ogni tanto finché non è morbida. Quando le verdure sono tiepide disponetele, alternate, sugli spiedini. Se necessario scaldatele ancora e posatele sul piatto di portata; condite con il restante olio. Sistemate sul piatto le lenticchie, aiutandovi con uno stampo. Completate il piatto con i chips di verdure (vedi sotto).

Chips di verdure con crema di tofu
150 g di patate dolci
150 g di sedano rapa
3 cucchiai di olio
250 g di tofu morbido
10 pomodori secchi sott’olio
4 olive verdi snocciolate
gomasio

Sbucciate le patate e il sedano, lavateli e asciugateli. Tagliateli a fettine sottili con una mandolina. Conditeli con il gomasio e l’olio senza mescolarli. Infornateli, sempre tenendoli divisi, a 150° per 40 minuti; giratele ogni tanto finché non sono croccanti. Servitele con la crema di tofu che avrete preparato frullando il tofu con i pomodori secchi. Le olive verranno aggiunte alla fine, tritate grossolanamente. Disponete le verdure sui piatti, insieme alla pietanza, e affiancatele con una coppetta di crema.

INDIETRO

Natale, le ricette per un menù ‘unico’. Senza escludere allergici e intolleranti

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pietro Leemann, il cuoco anti-Masterchef del primo ristorante stellato vegetariano: “Chi conosce la sofferenza degli animali rinuncia alla carne”

next
Articolo Successivo

Marc Veyrat, la Michelin gli toglie una delle sue tre stelle e lui porta la Guida in tribunale ma perde la causa. “Mai messo il cheddar nel soufflé”

next