La Juventus ha pescato agli ottavi il Lione, mentre un accoppiamento difficile è toccato al Napoli, che incontrerà il Barcellona. Il sorteggio è stato fortunato anche per l’Atalanta, inserita in seconda fascia, che affronterà il Valencia.

I bianconeri si scontreranno con il Lione, allenato da Rudy Garcia e ottavo nel campionato francese. Sarà una sfida fra Cristiano Ronaldo e l’olandese Memphis Depay, gioiellino della squadra d’Oltralpe. Il dirigente juventino Pavel Nedved ha affermato che la squadra è “alla pari con gli altri competitors” per la vittoria finale. La partita sembra poco difficile per la Juventus, che tuttavia deve stare attenta a non sottovalutare l’avversario.

Il Napoli, guidato da pochi giorni da Gennaro Gattuso, che ha sostituito Ancelotti, se la dovrà vedere con il Barcellona. Il San Paolo ospiterà dunque per la prima volta l’erede di Maradona, Leo Messi. Sfida proibitiva per i partenopei, in difficoltà in campionato ma reduci da uno dei migliori gironi di Champions giocati negli ultimi anni. Il Barcellona negli ultimi anni ha avuto esperienze negative con le squadre italiane: due anni fa è stata eliminata ai quarti dalla Juventus e nel 2018 è stata fatta fuori dalla Roma con una grande rimonta.

L’Atalanta affronterà invece il Valencia. I bergamaschi sono la prima squadra della storia della Champions a essersi qualificata agli ottavi dopo aver perso le prime tre partite dei gironi. I nerazzurri di Gasperini vogliono continuare a stupire e giocheranno a viso aperto, sfruttando un’urna benevola che ha assegnato loro la più abbordabile tra le possibili avversarie. Il “Papu” Gomez e Ilicic sfideranno Parejo e Rodrigo, attaccante di punta degli spagnoli. Il presidente Antonio Percassi ha dichiarato: “Questa esperienza è un grande regalo per la nostra tifoseria”. Rispondendo alle domande dei giornalisti, Percassi si è detto soddisfatto dell’esito del sortaggio: “Dobbiamo imparare. Eravamo partiti male, ci siamo rifatti nella seconda fase. Ce la giochiamo”.

Si tratta della prima volta nella storia della Champions in cui tutte le sedici qualificate agli ottavi provengono dai cinque maggiori campionati europei. Da Spagna e Inghilterra provengono ben metà delle squadre che hanno raggiunto la fase a eliminazione diretta: quattro per ognuno dei due Paesi. Dalla Serie A e dalla Bundesliga provengono sei squadre (tre per ciascuna lega), mentre due club vengono dalla Ligue 1. Da ricordare la regola per cui non si possono affrontare squadre che si sono già affrontate ai gironi o che appartengono alla stessa federazione. Presenti al sorteggio l’ex calciatrice Kelly Smith e l’ex calciatore Hamit Altıntop.

Ecco tutti gli altri accoppiamenti:

Borussia Dortmund (GER) – Paris Saint Germain (FRA)

Real Madrid (SPA) – Manchester City (ING)

Liverpool (ING) – Atletico Madrid (SPA)

Chelsea (ING) – Bayern Monaco (GER)

Lipsia (GER) – Tottenham (ING)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Antonio Conte, lo sfogo del tecnico dell’Inter contro i giornalisti: “Ormai è tutto possibile, non stiamo bene…”. Poi si alza e se ne va

next
Articolo Successivo

Sorteggi Europa League 2019/2020, sedicesimi di finale: Inter-Ludogorets e Roma-Gent

next