Melania Trump venerdì ha evitato ogni commento sul recente tweet del marito che ha preso in giro la sedicenne attivista per il clima, Greta Thunberg. La first lady nel 2018 ha promosso un’iniziativa contro il cyber-bullismo all’interno della sua campagna per la protezione dell’infanzia chiamata Be Best. L’addetta stampa della Casa Bianca, Stephanie Grisham, ha rilasciato un comunicato in cui cerca di giustificare il presidente citando il progetto anti-bullismo della moglie: “Be Best è l’iniziativa della first lady e lei continuerà a usarla per fare tutto il possibile per aiutare i bambini. Non è un segreto che il presidente e la first lady comunichino spesso in modo diverso, come fa la maggior parte delle coppie sposate”. Una strategia di comunicazione, quella della Casa Bianca, definita “indifendibile” dal Washington Post.

Molti hanno ricordato che Melania è molto attenta a difendere la privacy del suo figlio minorenne. La first lady aveva reagito con sdegno quando una giurista aveva fatto un gioco di parole sul nome di Barron durante il dibattito sull’impeachment, dicendo che Trump può chiamare il figlio “barone” ma non è un sovrano assoluto. La first lady ha però ignorato l’attacco a Greta. La Casa Bianca ha sottolineato che c’è una distinzione fra il caso di Greta e quello del figlio di Trump: “Il loro figlio non è un attivista che attraversa il globo facendo discorsi. È un 13enne che vuole e merita privacy”.

Giovedì il presidente Trump aveva preso di mira Greta dopo che la rivista Time l’aveva nominata persona dell’anno. “È così ridicolo”, ha detto Trump su Twitter. “Greta deve lavorare sul suo problema di gestione della rabbia e poi andare a vedere un buon film all’antica con un amico! Rilassati Greta, rilassati!”. La campagna di Trump aveva ancora diffuso un’immagine della copertina del Time con la testa del presidente al posto di quella di Greta.


Greta, che aveva criticato il presidente per non combattere il cambiamento climatico, ha risposto subito in modo ironico cambiando la sua descrizione del profilo Twitter, dove ora si definisce come “una giovane teenager che lavora sul suo problema della rabbia”. La ragazza ha ricevuto messaggi di supporto da varie personalità pubbliche. “Che tipo di presidente bullizza una teenager?”, ha twittato l’ex vice presidente Joe Biden, ora candidato alla Casa Bianca. “Non permettere a nessuno di offuscare la tua luce”, ha invece detto a Greta l’ex first lady Michelle Obama.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista
Articolo Precedente

Algeria, astensionismo record alle elezioni. Il neo-presidente già contestato da migliaia di persone in piazza

next
Articolo Successivo

Brasile, Bolsonaro parla di tortura nei confronti dei ministri corrotti: “Verranno appesi al pau de arara”

next