Una “torre psichiatrica”, nella quale “ricoverare i residuati bellici della Sinistra torinese”. Il Pd lo critica sull’edilizia sanitaria e l’assessore alla Sanità della Regione Piemonte, il leghista Luigi Icardi. Parole tutt’altro che dal sen fuggite: le ha messe nero su bianco in un comunicato, che scatena l’immediata reazione dei democratici, con tanto di richiesta di intervento immediato da parte del governatore, Alberto Cirio, e minacce di denunce.

Dopo le foto davanti alla tomba di Benito Mussolini dell’addetto stampa dell’assessora Chiara Caucino, anche lei della Lega, la giunta di centrodestra guidata da Cirio si trova a dover gestire un’altra polemica. “Sto pensando di modificare il Piano di edilizia sanitaria con la costruzione di una torre psichiatrica, nella quale ricoverare i residuati bellici della Sinistra torinese”, scrive Icardi, cui evidentemente non sono andate giù le critiche dell’opposizione sul Parco della Salute di Torino e sugli altri progetti di edilizia sanitaria.

“Non vedo cosa ci sia da dire, se non che, dopo anni di immobilismo, il progetto del Parco della Salute è stato finalmente sbloccato da questa nuova giunta regionale, con l’accordo di tutti i soggetti istituzionali di competenza e ora va avanti per la sua strada”, afferma l’assessore. Un invito, quello di Icardi, “a riportare l’attenzione alla realtà dei fatti”, che ha suscitato la pronta reazione del Pd. “Il presidente Cirio prenda immediatamente le distanze da queste dichiarazioni deliranti – scrive su Facebook il segretario metropolitano Mimmo Carretta – Mentre noi continuiamo a lavorare per sostenere un progetto fondamentale per il futuro della sanità e della città di Torino, loro fanno battutacce da bar. Abbiamo superato ogni limite, daremo mandato ai nostri legali per verificare se sussistono le condizioni per una denuncia”.

Si dice “sconcertato” dalle frasi “gravemente offensive” di Icardi anche il capogruppo Pd al Consiglio regionale del Piemonte, Domenico Ravetti. “Facciamo fatica a credere che possano essere pronunciate da un assessore regionale”, sostiene parlando di “una reazione volgare nei confronti di consiglieri regionali che pongono domande e formulano critiche nell’esercizio delle loro prerogative”. Un comportamento “senza giustificazioni – conclude – Chiederemo a Cirio di intervenire a tutela del Consiglio regionale. Forse Icardi non è adatto a ricoprire il suo ruolo”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Franceschini: “Governo in difficoltà, ma ora insistiamo per un’alleanza M5s-sinistra. Di fronte a Salvini ci fermiamo per la plastic tax?”

next
Articolo Successivo

Renzi: “Governo dura al 50%, litigano su tutto. Quando ho dubbi, vedo Borghi e sto meglio”

next