Un uomo di 37 anni è morto in pronto soccorso a Gela lunedì pomeriggio, dopo un’odissea di quasi un giorno tra gli ospedali della cittadina in provincia di Caltanissetta e San Cataldo. Sull’episodio indagano i carabinieri e la Procura sta valutando se disporre l’autopsia. Francesco Giovanni Giudice si era presentato domenica sera all’ospedale Vittorio Emanuele di Gela per un forte dolore all’addome, con sospetta emorragia. Dopo i primi accertamenti, il paziente è stato trasferito all’unità di gastroenterologia dell’ospedale Maddalena Raimondi di San Cataldo, specializzato in interventi chirurgici all’addome. I medici hanno operato e stabilizzato l’uomo, ma non hanno trovato nessun posto letto libero per il suo ricovero.

Quindi il 37enne è stato riportato a Gela, dove si era presentato inizialmente. Ma anche qui non c’erano posti liberi in corsia e i sanitari hanno ricoverato il paziente in uno dei letti del pronto soccorso. Le condizioni di Giudice però si sono aggravate nel primo pomeriggio e nel corso di pochi minuti l’uomo è morto. Le autorità stanno valutando l’accaduto e la presenza di eventuali responsabili.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotdiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Bergamo, corpo carbonizzato su un traliccio dell’alta tensione. Indagano i carabinieri

next
Articolo Successivo

A26, la procura di Genova impone la chiusura ad Autostrade: verifiche su due ponti. “Viadotti Pecetti e Fado sono a rischio”

next