Nel monologo introduttivo della quinta puntata di “Accordi&Disaccordi”, il talk show politico condotto da Andrea Scanzi e Luca Sommi con la partecipazione fissa di Marco Travaglio, in onda su Nove tutti i venerdì alle 22.45, il giornalista toscano si interroga sul destino del Movimento 5 stelle: “Vi siete mai domandati perché abbiano avuto così tanto successo i Cinque stelle in Italia? Secondo me i Cinque stelle hanno vinto perché hanno restituito la speranza a quei tanti delusi di sinistra, di centro e di destra che hanno detto: ‘Io avrei smesso di votare, ma do un’ultima possibilità a questi ragazzi qua’. E’ ovvio che quando vinci le elezioni vai al governo e qui qualcosa è cambiato – ha spiegato Scanzi – I Cinque stelle inizialmente ci hanno provato con la Lega e non è andata benissimo come hanno testimoniato i risultati delle ultime Europee. Poi grande occasione per i Cinque stelle con accanto il Pd, che secondo me, è molto più vicino ai Cinque stelle di quanto non lo fosse la Lega, ma non sembra funzionare nemmeno in questo caso e qui vengo alla parte finale: l’avete vista quella piazza incredibile, piazza Maggiore a Bologna, gremitissima, decine di migliaia di persone che vogliono una politica diversa. In tutto questo i Cinque stelle che fanno? Potrebbero essere l’ago della bilancia, perché non ci provano, condizionano Stefano Bonaccini e il centrosinistra italiano possibilmente migliorandolo?”.

“Accordi&Disaccordi” è prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia ed è disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play). Nove è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9. Segui @aedtalkshow su Facebook, Twitter e Instagram.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Accordi&Disaccordi (Nove), Travaglio: “Il disastro del Mose a Venezia ha nomi e cognomi a destra e sinistra”

prev
Articolo Successivo

Accordi&Disaccordi, arriva Di Maio e il programma di Andrea Scanzi e Luca Sommi in onda sul Nove ‘prende il volo’: 3,7% di share

next