Sarà l’autopsia a stabilire cosa abbia ucciso un piccolo di due anni, dimesso e poi ricoverato d’urgenza per dolori alla pancia. La Procura di Rimini ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per l’ipotesi di omicidio colposo sulla sua morte. Il piccolo è spirato nella notte tra mercoledì e giovedì all’Ospedale Infermi dove era stato visitato per forti dolori addominali, poi dimesso e, infine, ricoverato d’urgenza. La notizia è riportata dall’edizione riminese de Il Resto del Carlino e del Corriere Romagna.

Il piccolo aveva accusato dolori al ventre martedì: i genitori hanno allertato il pediatra di base e poi, visto l’intensificarsi dei dolori, si sono rivolti, mercoledì mattina, al pronto soccorso pediatrico dell’Ospedale. Svolti accertamenti i medici hanno dimesso il bambino. A casa le condizioni non sono affatto migliorate tanto che, verso l’una di notte i genitori si sono rivolti nuovamente al Pronto Soccorso: il bimbo, viste le condizioni, è stato trasferito in Rianimazione dove il suo cuore ha smesso di battere. Per fare luce sulla vicenda i familiari del piccolo hanno presentato un esposto in Procura. Il magistrato di turno, Davide Ercolani, ha immediatamente aperto un fascicolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ponte Morandi, a due mesi dalla scadenza completata una campata su 19. Il sindaco: “Ritardi? L’opposto. Inaugurazione ad aprile”

next
Articolo Successivo

Napoli, consigliere regionale aggredito da parcheggiatore abusivo: “Ti spacco la testa”. L’episodio ripreso in diretta

next