“Per il M5s, il Pd era il partito di Bibbiano e di mafia capitale. Ora va tutto bene, ma c’è un limite alla decenza. Nelle elezioni regionali addirittura il simbolo dei 5 stelle è sotto quello del Partito democratico. Conte? È l’avvocato del ciuffo“. A dirlo, in una diretta Facebook, il leader della Lega, Matteo Salvini, che attacca soprattuto gli ex alleati di governo proprio per l’accordo fatto da Luigi Di Maio, a livello locale, coi dem per il voto in Umbria in programma il 27 di ottobre.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Virginia Raggi, il Pd romano si agita dopo le parole di Zingaretti sulle non-dimissioni della sindaca. E c’è il caso del segretario cittadino

prev
Articolo Successivo

Nome ‘Alto Adige’, Svp corre ai ripari per paura dell’impugnazione. Il vero nodo è la norma sull’accesso agli albi di chi parla solo tedesco

next