Raggiunge e supera il mezzo miliardo di crediti transati Sardex.net, la piattaforma online di credito commerciale creata in Sardegna, che da quasi dieci anni mette in relazione le imprese del territorio fornendo a loro strumenti di pagamento e di credito. Un sistema innovativo che aiuta la comunicazione tra aziende: consente a migliaia di imprese e di professionisti di scambiarsi beni e servizi per un valore superiore al mezzo miliardo di euro, di questi ben 400 miliardi solo in Sardegna, contribuendo alla crescita dell’economia locale. Una crescita che non ha intenzione di arrestarsi. Tutt’altro, i vertici svelano le prossime sfide: maggior consolidamento in Italia e lo sviluppo del prodotto Sardex Bisoo pensato per i consumatori.

I numeri testimoniano il traguardo raggiunto: le aziende coinvolte sono 10mila in tutti i circuiti, oltre 4mila di queste si trovano in Sardegna, 6mila invece i dipendenti e collaboratori delle imprese associate che usano quotidianamente i crediti per far fronte alle loro esigenze di spesa, di questi ben 3mila sono attivi in Sardegna. “Sardex – evidenzia il direttore generale Franco Contu in una conferenza stampa per annunciare il traguardo raggiunto – è uno straordinario strumento di sviluppo economico e di coesione sociale. Il traguardo del mezzo miliardo di crediti transati è frutto di questa tensione continua al miglioramento. Abbiamo acquisito la partecipazione di maggioranza in Veneto e a breve apriremo anche una sede a Milano. Puntiamo a coinvolgere la pubblica amministrazione“.

E ora la nuova sfida è con Sardex Bisoo, rivolto non solo alle imprese ma anche ai privati. Il programma permette ai cittadini di guadagnare crediti: chi acquista un bene o un servizio in euro da una delle tante attività aderenti all’iniziativa ottiene una ricarica in crediti secondo una percentuale stabilita. “Sardex Bisoo in quasi un anno di vita – precisa Gabriele Littera, responsabile marketing e comunicazione di Sardex – ha coinvolto migliaia di consumatori sardi, oltre 20mila, perché ha intercettato e compreso le loro esigenze riuscendo allo stesso tempo a dare respiro al tessuto economico locale. I consumatori fino ad ora hanno speso localmente oltre 6 milioni di euro nelle attività iscritte al programma, risorse importanti proprio per la crescita del tessuto produttivo sardo“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Produzione industriale, Istat: “A luglio flessione dello 0,7% rispetto al mese prima”. L’auto crolla del 14% su base annua

prev
Articolo Successivo

Crescita, Ocse taglia le stime: “Le prospettive mondiali continuano a peggiorare. Servono più investimenti pubblici”

next