“La scissione di Renzi? Ha contribuito alla creazione di questo governo, allora i problemi risalgono a prima. Quindi doveva uscire prima. Enon dare il via libera all’accordo di governo con il Movimento 5 Stelle, così come aveva sempre spiegato”. A rivendicarlo è l’altro ex Pd, il senatore Matteo Richetti (ex renziano delle origini a sua volta, ndr), da giorni uscito dal gruppo Pd al Senato dopo non aver votato la fiducia al governo Conte 2, perché contrario all’abbraccio con i pentastellati.
Richetti, ora impegnato insieme a Carlo Calenda a costruire una nuova formazione politica, spiega: “La politica è semplice, la gente può dire: ‘Scusa Matteo ma non eri quello che diceva senza di me, mai con il M5s?'”. E poi: “Ritrovarsi con lui in futuro? Oggi ci divide l’esperienza di governo. Io e Calenda non abbiamo condiviso questa alleanza e questo esecutivo, Renzi sì. Ma in passato chi ha detto ‘mai, senza di me’ ha portato male, io non escludo il dialogo e la disponibilità a collaborare. Ma escludo la disponibilità all’incoerenza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fondi russi alla Lega, Consiglio Lombardia boccia mozione su dimissioni Savoini. Pd: “È ingombrante, forse sa anche troppe cose”

next
Articolo Successivo

Governo, nel pomeriggio incontro tra Conte e Mattarella al Quirinale. Fonti: “Programmato da tempo, non collegabile a scissione Renzi”

next