Per il sesto anno consecutivo la Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica (Fiss) organizza la Settimana del Benessere Sessuale, un evento nazionale che si svolgerà dal 28 settembre al 5 ottobre e consentirà di prenotare consulenze gratuite con professionisti specializzati, ma anche di partecipare a seminari, conferenze e sportelli nelle scuole. L’intento è quello di promuovere la conoscenza di diversi aspetti della sessualità, aiutati dall’esperienza di medici e psicologi con formazione sessuologica nonché dai risultati di ricerche nazionali e internazionali. L’evento è patrocinato dal ministero della Salute, dall’Ordine Nazionale degli Psicologi, dalla Federazione Nazionale Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), dall’European Federation of Sexology (Efs) e dalla World Association for Sexual Health (Was).

La Federazione Italiana Sessuologia Scientifica (Fiss) è un’associazione nata nel 2000, che riunisce enti, organizzazioni e fondazioni nazionali, che hanno per oggetto la sessuologia. Fra le sue finalità c’è la diffusione della conoscenza dei temi della sessualità e la tutela della professionalità di chi opera nell’ambito della scienza sessuologica. La Federazione riconosce l’importanza dell’educazione sessuale e affettiva e ne propone la diffusione in Italia per aiutare ogni persona a trovare il proprio equilibrio attraverso la conquista del benessere. Per questo, tutte le iniziative della Settimana del Benessere Sessuale comprese le consulenze gratuite, saranno gestite dagli iscritti al registro interno della Federazione in qualità di esperti in educazione sessuale, consulenti sessuali e sessuologi clinici. È importante sottolineare come la centralità della salute sessuale per l’individuo e la collettività siano stati ribaditi anche dalle più importanti organizzazioni internazionali, fra cui l’Unesco, l’Unfpa, l’Oms e la Was.

Dal 2014 l’intento della Fiss nell’organizzazione di questo evento è quello di aprire le porte a tutti coloro che manifestano interesse e curiosità per le tematiche connesse alla sessualità, in modo tale da diffondere e approfondire conoscenze corrette e adeguate o rimuovere tabù, falsi miti e credenze stereotipate. Per la VI edizione della Settimana del Benessere Sessuale la Federazione ha condotto un’indagine sulle “abitudini e le preferenze degli italiani a letto”, con l’obiettivo di realizzare un confronto con i dati ottenuti nel 2015. Il filo conduttore della Settimana del Benessere Sessuale nell’edizione del 2019 sarà l’Educazione Sessuale per tutte le età. Bambini, giovani, adulti, anziani, tutti siamo coinvolti nella scoperta dell’affettività e della sessualità, anche se siamo bombardati da informazioni contrastanti, fake news, timori e domande alle quali solo un professionista può aiutarci a rispondere con serenità. Quindi l’educazione sessuale è un valido strumento per limitare la confusione, proponendo contenuti adeguati per tutti, dall’infanzia alla senilità: infatti, la vera educazione sessuale consiste nell’aiutare l’altro a raggiungere la propria maturità affettiva, renderlo consapevole e attento alle esigenze altrui, cosciente del proprio corpo, delle sue emozioni, delle fantasie e delle relazioni sentimentali.

Secondo i dati dell’indagine sulle “abitudini e le preferenze degli italiani a letto”, che ha coinvolto circa 500 persone in tutta Italia, il 38,6% degli intervistati ritiene che l’educazione sessuale debba essere introdotta nella scuola primaria. Inoltre, dal 2015 risulta aumentata anche la percentuale di chi in caso di difficoltà sessuale decide di rivolgersi ad uno specialista (0,9% nel 2015, 1,7% nel 2019), rivelando una più attenta ricerca di informazioni e contenuti.

Parliamo delle attività: sul sito della Federazione e sulla pagina Facebook è possibile scegliere il professionista più vicino a casa fra gli oltre 200 che quest’anno hanno aderito all’iniziativa, per prenotare una seduta gratuita dal 28 settembre al 5 ottobre. Si ricorda che l’approccio raccomandato dagli specialisti prevede un percorso integrato che affianca la terapia sessuologica alle cure mediche. Sempre attraverso il sito e la pagina Facebook è possibile la prenotazione per le innumerevoli conferenze e seminari che si terranno in tutta Italia durante tutta la Settimana dal 28 settembre al 5 ottobre.

Per chi ci legge da Roma, segnaliamo che all’Istituto di Sessuologia Clinica si terranno seminari gratuiti dal lunedì 30 settembre al venerdì 4 ottobre, dalle 19 alle 21, occasioni di scambio e di apprendimento riguardo contenuti innovativi in ambito sessuologico, ma anche sulle proprie aspettative, conoscenze e credenze sulla sessualità (per info e prenotazioni www.sessuologiaclinicaroma.it e la pagina Facebook “Istituto di Sessuologia Clinica”). Parlare di sesso, sessualità, relazioni ed emozioni in modo competente, ecco la sintesi di questo evento che lascia spazio al confronto e all’attenzione per il benessere di ogni persona.

Si ringrazia la dr.ssa Francesca Vannucchi per la collaborazione

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Savona, in Liguria pastori assediati da lupi e da negligenze legislative. ‘Attenti al lupo’, ma anche ai burocrati

next
Articolo Successivo

Stati Uniti, la stravagante storia dell’unico imperatore Usa. Un sovrano eccentrico che non morì nudo

next