MSI ha annunciato ufficialmente l’arrivo in Italia del nuovo notebook di fascia alta GT76 Titan, indirizzato agli appassionati di giochi che non sono disposti a scendere a compromessi con le prestazioni. La configurazione è stellare, così come il prezzo che parte da una base minima di 3.799 euro, comprensivo di un pacchetto di accessori e gadget.

Alla prima occhiata colpisce il design particolare, che non passa inosservato. Il produttore spiega che è stato studiato per riprendere le linee delle supercar più blasonate, il risultato è che il GT76 Titan ha un aspetto aggressivo, oltre che ingombrante, con una caratteristica traforatura sul fondo della base, che lascia intravedere il sistema interno di raffreddamento. Impossibile poi non notare il sistema di illuminazione a LED della tastiera e dello chassis, che lo fa riconoscere da grande distanza. Tutte le luci sono personalizzabili via software.

La configurazione si basa sui processori per desktop Intel Core i9 overcloccabili fino a 5 GHz, affiancati dalla scheda grafica Nvidia GeForce RTX Serie 20, che insieme promettono prestazioni in grado di tenere testa a quelle dei computer da tavolo. Una dotazione tanto spinta necessita di un sistema di dissipazione del calore eccezionale per evitare che la base si scaldi troppo. Ecco quindi 4 ventole e 11 canaline di rame (heat pipe in gergo tecnico), che garantiscono un flusso d’aria fresca costante e convogliano il calore verso l’esterno.

Sotto al coperchio alloggia uno schermo da 17,3 pollici con risoluzione Full HD o 4K a seconda dell’allestimento scelto. In ogni caso la frequenza di aggiornamento è fino a 240 Hz, il che significa che l’immagine viene aggiornata 240 volte al secondo per accertarsi che l’occhio umano non percepisca alcun rallentamento nella riproduzione di sequenze video particolarmente veloci, come quelle dei videogiochi.

Lo schermo è racchiuso in cornici sottili come vuole la moda del momento, mentre sul fronte audio sono disponibili un convertitore Digitale-Analogico ESS Sabre Hi-Fi DAC e le tecnologie Dynaudio e Nahimic per effetti audio adatti a valorizzare i giochi.

Per quanto riguarda la connettività si segnalano la tecnologia Killer DoubleShot Pro per gestire le priorità del traffico di rete ed evitare che attività secondarie rallentino i giochi online, e Killer Wi-Fi 6 che supporta il più recente standard di connessione di rete per beneficiare in Wi-Fi di una larghezza di banda fino a 2.4 Gbps.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Batteria al litio più economiche, sicure e leggere grazie a uno studio statunitense

prev
Articolo Successivo

Samsung sfida Dyson con l’aspirapolvere senza filo PowerStick Jet, che ha due batterie in dotazione

next