“Per quanto l’attenzione dei media e quella internazionale è incentrata sul singolo caso di emergenza, il problema dell’immigrazione è più complesso e va seguito sin dai Paesi di origine, dove nascono i flussi migratori, poi nei Paesi di transito e successivamente con il tema degli sbarchi, tra redistribuzione e rimpatri. Ci sono dei pilastri che abbiamo già individuato: modificare il regolamento di Dublino, contrastare i traffici illeciti e lavorare sul meccanismo europeo”. Così il premier incaricato, Giuseppe Conte, in collegamento alla Festa del Fatto Quotidiano della Versiliana. “Chi sbarca in Italia sbarca in Europa – sottolinea – detto questo, non sarebbe affatto saggio pensare che non occorra perseguire una politica seria e rigorosa sull’immigrazione”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Versiliana 2019, Conte: “Condivido intervento di Grillo per impostazione e visione. Ha disegnato il futuro e ci invita a guardare avanti”

prev
Articolo Successivo

Versiliana 2019, Conte: “L’Italia darà contributo per adeguare patto di stabilità a nuovo ciclo economico”

next