“Per quanto l’attenzione dei media e quella internazionale è incentrata sul singolo caso di emergenza, il problema dell’immigrazione è più complesso e va seguito sin dai Paesi di origine, dove nascono i flussi migratori, poi nei Paesi di transito e successivamente con il tema degli sbarchi, tra redistribuzione e rimpatri. Ci sono dei pilastri che abbiamo già individuato: modificare il regolamento di Dublino, contrastare i traffici illeciti e lavorare sul meccanismo europeo”. Così il premier incaricato, Giuseppe Conte, in collegamento alla Festa del Fatto Quotidiano della Versiliana. “Chi sbarca in Italia sbarca in Europa – sottolinea – detto questo, non sarebbe affatto saggio pensare che non occorra perseguire una politica seria e rigorosa sull’immigrazione”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Versiliana 2019, Conte: “Condivido intervento di Grillo per impostazione e visione. Ha disegnato il futuro e ci invita a guardare avanti”

next
Articolo Successivo

Versiliana 2019, Conte: “L’Italia darà contributo per adeguare patto di stabilità a nuovo ciclo economico”

next