“Non sono iscritto a Movimento, non partecipo a loro vertici”, così il premier incaricato Giuseppe Conte, intervenendo alla festa per i 10 anni del Fatto Quotidiano, ha risposto al direttore Marco Travaglio che gli ha chiesto se sia appropriato definirlo un presidente del consiglio M5s: “Bisogna attenersi ad alcuni dati di fatto oggettivi – ha continuato -. Io non sono iscritto al M5S, non partecipo alle riunioni del gruppo dirigente politico, non ho mai incontrato i gruppi parlamentari, anzi mi piacerebbe farlo per spiegare il programma. Resta il dato che c’è molta vicinanza, li conosco da tempo, lavoro con il M5S molto bene e il Movimento mi ha designato come ministro”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Versiliana 2019, Conte: “Ministri incensurati? Premessa indispensabile. Priorità è il programma”

prev
Articolo Successivo

Versiliana 2019, Conte: “Condivido intervento di Grillo per impostazione e visione. Ha disegnato il futuro e ci invita a guardare avanti”

next