“Non sono iscritto a Movimento, non partecipo a loro vertici”, così il premier incaricato Giuseppe Conte, intervenendo alla festa per i 10 anni del Fatto Quotidiano, ha risposto al direttore Marco Travaglio che gli ha chiesto se sia appropriato definirlo un presidente del consiglio M5s: “Bisogna attenersi ad alcuni dati di fatto oggettivi – ha continuato -. Io non sono iscritto al M5S, non partecipo alle riunioni del gruppo dirigente politico, non ho mai incontrato i gruppi parlamentari, anzi mi piacerebbe farlo per spiegare il programma. Resta il dato che c’è molta vicinanza, li conosco da tempo, lavoro con il M5S molto bene e il Movimento mi ha designato come ministro”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Versiliana 2019, Conte: “Ministri incensurati? Premessa indispensabile. Priorità è il programma”

next
Articolo Successivo

Versiliana 2019, Conte: “Condivido intervento di Grillo per impostazione e visione. Ha disegnato il futuro e ci invita a guardare avanti”

next