La fortuna bacia, almeno sulla carta, Napoli e Atalanta, mentre Juventus e, soprattutto, Inter storcono il naso. I sorteggi dei gironi della prossima Champions League fanno sorridere solo la metà dei tifosi italiani che hanno assistito alla ‘lotteria’ di Montecarlo.

I bianconeri, unica squadra italiana di prima fascia, finiscono per ritrovarsi nel girone uno dei migliori club di secondo livello, l’Atletico Madrid, oltre a Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca, con la sempre insidiosa trasferta moscovita in inverno.

All’Inter va forse peggio perché, inserita tra i club di terza fascia, incrocia l’accoppiata Barcellona e Borussia Dortmund, con i gialloneri che hanno chiuso l’ultimo campionato a soli due punti dalla detentrice del Meisterschale, il Bayern Monaco, e che in casa sono sostenuti da una delle tifoserie più calde d’europa. A chiudere il gruppo è lo Slavia Praga, squadra ben più abbordabile delle altre due.

Il Napoli, che partiva invece in seconda fascia, trova sulla sua strada i detentori della coppa, il Liverpool del tridente delle meraviglie Salah-Firmino-Manè, ma che i ragazzi di Ancelotti hanno già battuto nella passata edizione della Champions. A tranquillizzare i tifosi azzurri sono soprattutto le altre due squadre che completano il girone: Salisburgo e Genk che non possono rappresentare un ostacolo insormontabile per un club come quello partenopeo che aspira ad andare molto più avanti nella competizione.

Sorteggio inaspettatamente favorevole, visto che era relegata in quarta fascia, anche per l’Atalanta. I ragazzi della Dea dovranno affrontare la corazzata Manchester City, testa di serie del girone, ma è stata fortunata per quanto riguarda le avversarie di seconda e terza fascia che saranno Shakhtar Donetsk e Dinamo Zagabria, due club che la bella Atalanta vista l’anno scorso sotto la guida di Gasperini può affrontare a viso aperto.

LA DIRETTA DEL SORTEGGIO

18.58 – Per il Napoli anche il Genk

18.56 – Con l’Inter anche lo Slavia Praga

18.55 – La terza avversaria della Juventus è il Lokomotiv Mosca

18.53 – L’Atalanta nel gruppo C con Manchester City, Shakhtar e Dinamo Zagabria

18.47 – Per il Napoli, dopo il Liverpool, turno fortunato: è il Salisburgo la squadra pescata in terza fascia.

18.45 – La seconda avversaria della Juventus sarà il Bayer Leverkusen.

18.44 – L’Inter inserita nel girone F con Barcellona e Borussia Dortmund

18.40 – Incroci obbligati: il Napoli con il Liverpool e la Juventus con l’Atletico Madrid.

18.40 – Lo Shakhtar Donetsk nel C con il Manchester City.

18.39 – Il Real Madrid nel gruppo con il Paris Saint Germain. L’A si annuncia già come il gruppo di ferro.

18.38 – Il Benfica nel gruppo con lo Zenit San Pietroburgo.

18.37 – Il Borussia Dortmund inserita nel gruppo F con il Barcellona.

18.36 – L’Ajax, sorpresa della scorsa stagione, nel gruppo H con il Chelsea. Cresce il rischio Real Madrid per la Juventus.

18.35 – Il Tottenham nel gruppo B con il Bayern Monaco.

18.34 – Sta per iniziare il sorteggio delle squadre di seconda fascia, nella quale ci sono sia Real Madrid che il Napoli.

18.31 – Estratti i gironi per le squadre di prima fascia: Psg nel girone A, B per il Bayern Monaco, il Manchester City sarà la testa di serie del girone C, i bianconeri inseriti nel D. I campioni in carica del Liverpool guideranno il girone E, il Barcellona nel F, Zenit San Pietroburgo nel G e il Chelsea nel H.

18.30 – La Juventus inserita nel girone D

18.28 – Iniziato il sorteggio dei gironi

I GIRONI

A: Psg, Real Madrid, Brugge, Galatasaray
B: Bayern Monaco, Tottenham, Olympiacos, Stella Rossa
C: Manchester City, Shakhtar, Zagabria, Atalanta
D: Juventus, Atletico Madrid, Bayer Leverkusen, Lokomotiv Mosca
E: Liverpool, Napoli, Salisburgo, Genk
F: Barcellona, Borussia Dortmund, Inter, Slavia Praga
G: Zenit San Pietroburgo, Benfica, Lione, Lipsia
H: Chelsea, Ajax, Valencia, Lille

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Seria A, Serie B e Champions League: da Sky a Dazn, ecco dove vedere le partite (e quanto bisogna pagare)

prev
Articolo Successivo

Juventus, Emre Can e Mandžukić fuori da lista Champions. Il tedesco: “Scioccante, rifiutato il Psg con la promessa che avrei partecipato”

next