Il gruppo LeU ha confermato la “disponibilità a verificare condizioni per dare vita a nuovo governo di svolta“, targato Pd e M5s. Lo ha detto il presidente del gruppo Liberi e Uguali alla Camera, Federico Fornaro. “In questi giorni non abbiamo posto pregiudiziali su nomi. Chiediamo però con altrettanta chiarezza discontinuità nell’impianto del nuovo governo”. Fornaro ha sottolineato l’importanza di vedere più impegno da parte del nuovo esecutivo nelle politiche economiche e sociali, nella lotta alle mafie, nelle politiche dell’immigrazione, nella sanità. “Come primo atto, deve esserci una legge di bilancio di svolta, per ottenere quegli spazi finanziari necessari per il Sud. Deve essere un governo di svolta che possa agire sconfiggendo campagne come quella del decreto Pillon“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crisi di governo, è Mattarella (e la Costituzione) a decidere non Rousseau

prev
Articolo Successivo

Crisi, Orlando: “Inaccettabile se Rousseau modifica scelta di Mattarella”. Patuanelli: “Tempistica voto decisa con Conte”

next