“Se nelle prossime ore il Presidente della Repubblica dovesse decidere di dare l’incarico al presidente Conte, ci aspettiamo che il percorso di formazione del nuovo governo parta dalla creazione di un programma omogeneo e che metta al centro i cittadini e i problemi che vivono ogni giorno”. Lo ha detto il capo politico del M5S, Luigi Di Maio, parlando alla stampa dopo le consultazioni al Quirinale. “Solo dopo aver ben definito cosa fare insieme – ha proseguito Di Maio – si potrà decidere chi sarà chiamato a realizzare le politiche concordate. E su questo, chiediamo che si rispettino le prerogative del presidente del Consiglio dei ministri e del Presidente della Repubblica”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crisi di governo, Salvini al Quirinale. L’intervento integrale dopo il colloquio con Mattarella

next
Articolo Successivo

Governo, ok da M5s e Pd: Mattarella ha convocato Conte. Zingaretti: “Non è una staffetta ma nuova sfida”. Di Maio: “Prima i contenuti, poi i nomi. Lega mi ha offerto di fare il premier, no grazie”

next