Il 2 settembre si chiude e non c’è più molto tempo. Mentre la Serie A è pronto al suo esordio, resta ancora poco più di una settimana prima della fine del calciomercato. E’ quello che ha fatto presente il Napoli a Mauro Icardi, stanco di attendere le decisioni dell’argentino e della moglie agente Wanda Nara. Che per ora chiude a ogni voce di mercato e posta su Twitter una foto con le altre compagne dei giocatori nerazzurri, scattata durante la festa di compleanno di Lautaro Martinez, con una didascalia inequivocabile: “Un nuevo año juntas”, ossia “un altro anno insieme”. Intanto gli emissari di De Laurentiis si cautelano portando avanti la trattativa con lo svincolato Fernando Llorente. La Juventus resta alla finestra, mentre l’Inter spera di completare il reparto offensivo con Alexis Sanchez: la trattativa, che sembrava in dirittura d’arrivo qualche giorno fa, vive ora una fase di stallo. I bianconeri pensano soprattutto a vendere: Daniele Rugani è vicino al passaggio alla Roma, Dybala viene corteggiato dal Psg. Intanto è in fermento anche il resto del mercato: la Fiorentina è ancora attiva dopo l’arrivo di Ribery, l’Atalanta potrebbe fare un altro colpo portando in Italia il brasiliano Luan.

“Icardi? Non sono interessato alla vicenda, può esserlo la società. Un voto al mercato? 10. Sono contento dei giocatori arrivati e della rosa a disposizione“, ha tagliato corto Carlo Ancelotti, rispondendo a una domanda sull’attaccante dell’Inter. Il Napoli, se non succederà qualcosa durante questo fine settimane, potrebbero chiudere il suo mercato, dopo il colpo Hirving Lozano, con l’innesto in attacco di Llorente. Icardi sembra fermo sulle sue volontà: o la Juve o resta in nerazzurro. Il vicepresidente bianconero, Pavel Nedved, in conferenza stampa ha chiarito: “Non sono qui per parlare di giocatori di altre squadre. Coglieremo delle occasioni visto che il mercato è ancora aperto”.

I campioni d’Italia devono soprattutto vendere. Il ds Fabio Paratici sta lavorando per la cessione di Daniele Rugani alla Roma, con il sempre più probabile coinvolgimento del baby Alessio Riccardi nella trattativa, mentre si complica il passaggio di Mario Mandzukic al Barcellona. La Juve puntava a portare a Torino il giovane terzino Juan Miranda, che dalla Catalogna danno però prossimo al prestito biennale allo Schalke. Dybala, che continua a piacere al Psg, partirà solo per un’offerta irrinunciabile, e dopo che verrà chiarita l’intricata vicenda dei suoi diritti d’immagine.

L’Inter, aspettando evoluzioni sul fronte Icardi, cerca di limare gli ultimi dettagli con il Manchester United per avere Sanchez. Il tecnico dei Red Devils, Ole Gunnar Solskjaer, ha confermato che il cileno è in partenza: “Ci sono dei colloqui in corso con alcuni club – ha spiegato il manager norvegese senza citare i nerazzurri – Sta lavorando sodo, vedremo a settembre cosa succederà”. Le difficoltà per chiudere la trattativa riguardano l’ingaggio di Sanchez: per il prestito di un anno gli inglesi chiedono il doppio di quanto offerto da Milano.

Un colpo potrebbe farlo l’Atalanta, perché da Porto Alegre, dove gioca nel Gremio, danno per probabile l’arrivo a Bergamo di Luan, oro olimpico con la Selecao (da titolare) a Rio 2016 e Pallone d’oro del Sudamerica l’anno successivo. Ai nerazzurri bergamaschi può arrivare anche Laxalt dal Milan: c’è solo da trovare l’accordo sull’ingaggio, dopo il via libera dei rossoneri che sperano di accumulare un tesoretto dalle cessioni e chiudere per Angel Correa. Per farlo serve però soprattutto l’addio di André Silva. La Fiorentina ora cerca un difensore: la scelta è fra Tonelli e Bonifazi, anche se in quest’ultimo caso non sarà facile convincere il Torino. Per l’attacco, dopo il no dell’Inter per Politano, è spuntato il nome di Raphinha, 23enne esterno dello Sporting Lisbona. Alla Viola è arrivata la richiesta del Verona per Simeone: Juric ha lavorato con il ‘Cholito’ al Genoa ed è sicuro di rilanciarlo in gialloblù. Intanto gli scaligeri hanno ufficializzato Adjapong e vorrebbero anche Pessina e Barrow dell’Atalanta. La Spal non sembra intenzionata a cedere Petagna: la Lazio aveva chiesto informazioni, e ora punta su Edouard del Celtic Glasgow). Restando nella capitale, Gregoire Defrel è a un passo dal ritorno alla Sampdoria: operazione da 15 milioni di euro per le casse dei giallorossi. A Parma è ormai fatta per Pezzella dell’Udinese, mentre è stato smentito l’interessamento per Gustavo Scarpa, brasiliano di passaporto italiano che gioca nel Palmeiras.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maurizio Sarri, il tecnico della Juventus non sarà in panchina nelle prime due giornate di Serie A: salta il big match contro il Napoli

prev
Articolo Successivo

Sampdoria, dopo un anno di tira e molla Ferrero verso la cessione a Vialli. Dietro due finanzieri a capo di fondi d’investimento

next