È caduto durante il Giro di Polonia, hanno provato a rianimarlo sul posto e poi in ospedale. Ma per Bjorg Lambrecht non c’è stato nulla da fare: il ciclista belga, 22 anni, è morto due ore dopo l’incidente, avvenuto durante la terza tappa del giro, da Chorzów a Zabrze.

Dopo ore di apprensione, la notizia del decesso è stata data dalla sua squadra, la Lotto Soudal: “È avvenuta la più grande tragedia che sarebbe potuta accadere alla famiglia, agli amici e ai compagni di squadra di Bjorg. Riposa in pace, Bjorg”, ha scritto il team sui propri profili social. Secondo una prima ricostruzione, al 40esimo chilometro della tappa, Lambrecht è caduto in un fossato, con un ponticello in cemento, davanti a una casa.

Durante la scorsa primavera Lambrecht era stato una delle più grandi rivelazioni del panorama ciclistico europeo. Si era aggiudicato un quinto posto nella Brabantse Pijl e un sesto nella Amstel Gold Race. Lambrecht aveva anche vinto la classifica giovanile nel Critérium du Dauphiné.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Tokyo 2020, l’Italvolley femminile batte l’Olanda 3-0 e si qualifica alle Olimpiadi

prev
Articolo Successivo

Treviso, Pessina porta i libri in tribunale: chiude il cantiere del velodromo di Spresiano “capitale mondiale del ciclismo”

next