72mila galline sono morte nell’incendio che ha distrutto due grossi capannoni di un allevamento di pollame di Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova. Il rogo, provocato da un cortocircuito, è scoppiato nella notte tra lunedì e martedì. Per spegnere il rogo sono rimaste al lavoro per diverse ore sei squadre dei Vigili del fuoco, provenienti da Mantova, Castiglione, Salò e Desenzano del Garda. Non si segnalano feriti ma i danni sono ingenti.

Il 12 luglio scorso, in un altro rogo nel padovano, in zona Taglie di Santa Margherita d’Adige, erano morti 100mila capi dell’allevamento tra polli e galline, la metà di quelli presenti nei capannoni dello stabilimento, di proprietà di un 72enne del posto. Anche il quel caso a causare l’incendio era stato un cortocircuito dell’impianto elettrico.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riviera romagnola: divieti di balneazione a Rimini, Riccione e Cattolica per escherichia coli e enterococchi

next
Articolo Successivo

Bologna, due tir si scontrano sulla A14 e divampa incendio. Morto uno dei conducenti

next