Coriandoli, cartelli, striscioni, ma soprattutto catene al posto delle fedi. Un matrimonio celebrato sul sagrato del Duomo di Milano da un finto Pillon, con tanto di maschera. È stato il flash mob organizzato dal movimento ‘Non una di meno‘, che anche nel capoluogo lombardo ha voluto ribadire il suo no alla riforma firmata dal leghista Simone Pillon. “Protesta che si va a sommare a quelle organizzate dal movimento in molte piazze d’Italia, a partire da quella davanti a Montecitorio. Il disegno di legge sarà rivisto, sempre dal senatore leghista, dopo l’estate

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Russia, assassinata attivista per la difesa dei diritti lgbt: aveva ricevuto minacce di morte

next
Articolo Successivo

Ddl Pillon, a settembre arriva il testo unico. E noi daremo battaglia

next