Buzz Aldrin invita gli Stati Uniti a guidare un’alleanza spaziale, in un videomessaggio pubblicato su Twitter, nel quale racconta la missione Apollo 11 e ringrazia coloro che l’hanno resa possibile. “Non vedo l’ora che l’America abbia il ruolo di leader nel prossimo passo di un’alleanza spaziale” dice ai suoi 1,4 milioni di follower. “Cinquant’anni fa, Neil Armstrong, Mike Collins e io partimmo per una missione di enorme importanza. Dio benedica i 400mila americani che ci hanno aiutato a raggiungere la Luna e a ritornare. Insieme, noi americani possiamo fare qualsiasi cosa. Non dimentichiamo mai il 16 luglio 1969“.

 

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili