Sono Fabio CaninoMelissa Greta Marchetto i presentatori dei Diversity Media Awards 2019: il gala show con charity dinner, che premia i contenuti mediali e i personaggi che valorizzano la diversità e l’inclusione, si terrà martedì 28 maggio all’Alcatraz di Milano.

La serata, a cui partecipano numerosi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, delle istituzioni e della società civile, vede come inviata speciale Federica Cacciola, alias Martina Dell’Ombra, che porterà il suo punto di vista ironico e pungente sui temi della diversità.  Sul palco, accanto a tanti momenti di musica, comicità e riflessione, anche l’Ensemble ambrosiano, un coro di 80 elementi, perfettamente rappresentativo dell’idea di diversità e inclusione che l’evento vuole diffondere.

Giunti alla quarta edizione, i Diversity Media Awards sono l’iniziativa ideata e promossa da Diversity, no-profit fondata e presieduta da Francesca Vecchioni. L’edizione 2019 sceglie di essere un racconto composito e armonico della realtà che si costruisce col contributo di storie e personaggi eterogenei, esponenti del mondo della società civile, dello spettacolo, della comunicazione, della cultura, dello sport, delle imprese, delle istituzioni.

All’Alcatraz saranno consegnati 13 awards ai vincitori scelti dal pubblico: Miglior Film, Miglior Serie TV Italiana, Miglior Serie TV Straniera, Miglior Programma TV, Miglior Programma Radio, Miglior Campagna Pubblicitaria, Personaggio dell’anno, Influencer dell’anno, Miglior prodotto digitale. Durante la serata saranno attribuiti anche i riconoscimenti all’informazione: Miglior TG, Miglior Articolo Stampa Quotidiani, Miglior Articolo Stampa Periodici, Miglior Articolo Stampa Web.

Nati nel 2016 come riconoscimento dedicato alla rappresentazione nei media di persone e temi LGBT+, da quest’anno i Diversity Media Awards si estendono alla rappresentazione della diversità nelle aree genere e identità di genere, orientamento sessuale ed affettivo, etnia, età e generazioni, (dis)abilità.

Chiunque può prendere parte all’evento prenotando un posto ai tavoli (per ulteriori informazioni: [email protected]). Per l’afterparty è possibile invece acquistare i biglietti direttamente all’Alcatraz oppure sul sito www.produzionidalbasso.com sostenendo anche il progetto Diversity Media Awards. I proventi sono destinati al sostegno dell’attività di monitoraggio e ricerca, comunicazione e divulgazione delle tematiche didiversity&inclusion che Diversity conduce nel corso dell’intero anno.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Le fake news nella scienza sono un pericolo. E qui non si tratta di libertà di parola

prev
Articolo Successivo

Radio Radicale, martedì 21 scade la convenzione. Giachetti ricoverato dopo 4 giorni di sciopero della fame e della sete

next