Venerdì 17 maggio 2019 dalle 9 alle 17 si terrà uno sciopero proclamato dal sindacato Usb Lavoro privato. Lo ha comunicato Ferrovie dello Stato precisando che lo sciopero non interessa il trasporto ferroviario della regione Piemonte. Circoleranno regolarmente le frecce di Trenitalia. Quanto ai treni regionali invece, sono state istituite le cosiddette fasce di garanzia. Dalle ore 6 alle ore 9 e dalle 18 alle 21 i convogli regionali viaggeranno infatti regolarmente.

Quanto agli aeroporti, sarà assicurato il collegamento fra Roma Termini e l’aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino. A Milano, invece, bus sostitutivi saranno previsti per i collegamenti con l’aeroporto di Malpensa in caso di cancellazione di treni. Garantiti invece i soli collegamenti Milano Cadorna – Malpensa Aeroporto e Malpensa Aeroporto – Stabio.
Su viaggiatreno.it sarà possibile rilevare la situazione in tempo reale della circolazione dei convogli Trenitalia sull’intera rete nazionale.

Per quanto riguarda il trasporto nelle grandi città, a Milano Atm ha spiegato che “l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 18 alle 22“. I treni delle quattro linee metro, i bus e i tram svolgeranno quindi regolare servizio dalla mattina fino alle 18 e saranno a rischio stop dalle 18 alle 22.

A Roma lo sciopero sarà invece di 4 ore dalle 8.30 alle 12.30. A rischio è anche il servizio extraurbano di Cotral. “L’astensione dalle prestazione lavorative – spiega l’azienda – è prevista dalle ore 8:30 alle ore 12:30. Saranno garantite tutte le corse fino alle ore 8:30 e alla ripresa del servizio a partire dalle ore 12:31”.

A Napoli, problemi si registreranno sulla Linea 1 e sulla Linea 2 della metropolitana. L’ultima corsa garantita della 1 prima dello sciopero partirà da Piscinola alle ore 10.26 e da Garibaldi alle 10.30. Il servizio riprenderà poi ad essere regolare con la prima corsa pomeridiana da Piscinola alle ore 15.14 e da Garibaldi alle ore 15.54. La linea 2 fa parte invece di Ferrovie dello Stato. Quindi si potrebbero avere problemi nella stessa fascia oraria (9-17) dello sciopero dei convogli ferroviari. Lo stop alle linee degli autobus è previsto invece dalle 11 alle 15. Bisogna tenere presente che le ultime partenze saranno 30 minuti prima dello stop ai mezzi mentre la regolarità sarà ripristinata circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero. Discorso analogo vale per le funicolari.

A Torino la situazione cambia ancora. I mezzi urbani si fermeranno infatti dalle 18 alle 22 mentre quelli extraurbani dalle 8 alle 12.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Formia, ragazza a terra oppone resistenza ai poliziotti e viene strattonata: la Questura di Latina avvia accertamenti

prev
Articolo Successivo

Ravenna, tensione al comizio di Forza Nuova: Roberto Fiore tenta di forzare il cordone di polizia

next