Per la prima volta dallo scoppio del “caso” della luce riallacciata in un palazzo di Roma occupato dagli abusivi parla padre Konrad Krajewski, l’elemosiniere del Papa autore del gesto che ha suscitato discussioni e polemiche. Intercettato al telefono da David Parenzo e Giuseppe Cruciani a La Zanzara su Radio 24, monsignor Krajewski ha rivendicato al sua azione: “Polemiche? Il gesto si difende da solo, se qualcuno vuole capire…”. Ma lei indirettamente ha aiutato delle persone abusive in un palazzo: “Il mio prossimo è quello che è in difficolta, anche…Questo è il Vangelo. Non mi interessa la nazionalità da cui provengono le persone. Se qualcuno ha bisogno di aiuto, come ogni medico giura di salvare la persona, non gli interessa niente di più”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Cartello choc su aborto, Brandi (Pro Vita): “Abbiamo ricordato a Greta che vanno salvati anche i cuccioli d’uomo”

prev
Articolo Successivo

Docente sospesa a Palermo, il provveditore: “Ho agito secondo giustizia, la libertà d’espressione ha dei limiti”

next