Matteo Salvini, anche da ministro dell’Interno, indossa i panni del presentatore televisivo e a distanza di un anno recita nuovamente lo spot per il “gioca e vinci Salvini“. Musica, toni, contenuti. Tutto richiama all’idea dello spot televisivo: si tratta di una gara social su Facebook, Instagram, Twitter tra i sostenitori del leader leghista in vista delle elezioni europee del 26 maggio. Un sistema a punti (in base ai like e alle condivisioni) permette agli utenti di vincere giornalmente una telefonata con Salvini. Il vincitore settimanale, invece, lo incontra invece di persona.

In questo modo lo staff della comunicazione del vicepremier punta a generare un effetto moltiplicatore grazie all’aumento delle condivisioni e dei like sui singoli post. Lo stesso Salvini mette le mani avanti: “Anche questo video avrà tutti contro, i giornaloni, intellettualoni i professoroni, analisti, sociologi, ma noi usiamo la rete, finché ce la lasciano libera e vinciamo in rete. Aiutaci a diffondere la nostra idea di Italia, di Europa e di futuro”. E chiude con un saluto ai “rosiconi”.