“Il punto è capire se Siri ha presentato una proposta di una modifica regolamentare per favorire un imprenditore. Se lo ha fatto, per me va fuori a calci nel sedere. E a Salvini cosa è saltato in mente di prendere un imprenditore dell’eolico per farsi scrivere il programma sull’energia? È come se il piano dei trasporti lo scrivesse la Fiat”. A dirlo, il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo su La7, riferendosi al caso che vede indagato il sottosegretario leghista Armando Siri e a Francesco Paolo Arata, autore del programma di governo della Lega sull’ambiente.

Video La7