Lo European Southern Observatory ha voluto celebrare la scoperta della prima foto di un buco nero con un video che ripercorre le tappe degli studi degli scienziati della collaborazione internazionale Event Horizon Telescope e che ne sintetizza le caratteristiche.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Vedere la prima foto di un buco nero mi ha emozionato. Da oggi la fisica non è più la stessa

prev
Articolo Successivo

Buchi neri, previsti da Einstein 100 anni fa. Da Hawking in poi ricerca continua

next