PG Esports, settore di Campus Fandango Club dedicato all’esport, dimostra ancora una volta di avere le idee chiare su come presentare gli eventi di videogiochi competitivi in Italia, creando spettacolo accanto alla pura competizione. Un’evoluzione che passa anche dall’appropriarsi dei luoghi solitamente dedicati ad altro, come il Teatro Ciak di Milano, ospite, tra gli altri, di XFactor.

Pier Luigi Parnofiello, CEO di PG Esports, è convinto che il PG Nationals abbia ormai intrapreso la strada corretta per promuovere l’esport in Italia. A loro quest’anno si è accodato anche Vigorsol, brand non endemico del settore che ha deciso di sposare la causa dell’esport, totalmente in linea con gli interessi dei loro consumatori e fruitori. Una collaborazione, quella tra PG Esports e Vigorsol, quasi naturale l’ha definita Monica Gianella, Brand Manager di Vigorsol.

 

Video di Paolo Tani

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Windows 10, Microsoft cancella la “rimozione sicura” delle chiavette USB

next