Un pullman con a bordo alcune classi di studenti in gita è rimasto coinvolto in un incidente stradale sull’autostrada A1, in direzione sud, all’altezza del comune di Zagarolo vicino Roma. Nell’impatto tra il bus e un tir sono rimaste ferite 6 persone, 5 bambini e un adulto, tutti trasportati in ospedale dal 118 in codice rosso per dinamica. Avrebbero riportato contusioni e qualche frattura perché che nell’urto sono stati sbalzati all’interno del mezzo. Nessuno sarebbe in gravi condizioni.

Dalle prime informazioni, sembra che sul pullman ci fossero bambini francesi di circa 10 anni, diretti in gita a Napoli. Nell’incidente sono stati coinvolti anche un camion e un’auto. Da chiarire la dinamica: secondo una prima ricostruzione, sarebbe stato il tir a tamponare il bus sul quale viaggiano gli studenti. Il tratto dell’Autosole tra il bivio con l’A24 e quello con la diramazione Roma Sud in direzione di Napoli è stato chiuso temporaneamente per consentire i soccorsi di vigili del fuoco, 118 e polizia stradale.

Dopo la riapertura avvenuta attorno alle 15.30, sul luogo dell’incidente si transita sulla corsia di sorpasso e si registrano 4 chilometri di coda, in progressivo miglioramento. Per gli utenti provenienti da Firenze e diretti verso Napoli, Autostrade consiglia di immettersi in A24 verso Roma, quindi percorrere il Grande raccordo anulare verso Napoli ed immettersi in Diramazione Roma Sud per raggiungere l’A1 e proseguire verso Napoli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, Bloomberg: “L’analisi costi-benefici boccerà il progetto perché insostenibile”. Toninelli: “Non è ancora completata”

next
Articolo Successivo

Anch’io conosco bene Torre Maura e vi dico cos’avrebbe fatto la mia famiglia davanti a 70 rom

next