“E’ venuto il momento che la figura del videomaker venga riconosciuta attraverso una legittimazione nel contratto giornalistico nazionale”. Così Manolo Lanaro, giornalista e videomaker de ilfattoquotidiano.it, fondatore dell’associazione GvPress, durante l’intervento In video veritas al festival del giornalismo di Perugia: “Il videomaker non è più una figura di serie B nel mondo del giornalismo. L’associazione GVPress ha questa ambizione e sta collaborando con la Federazione nazionale della Stampa italiana e con l’Ordine dei giornalisti proprio per regolare la figura del videogiornalista e le forme di collaborazioni con le redazioni”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rai, l’autorevolezza si misura con l’autonomia. Basta legami con la politica!

next
Articolo Successivo

A Perugia il Festival del giornalismo: in primo piano disinformazione e inchieste. Presenti Peter Gomez e Marco Travaglio

next