“Lanciamo un messaggio di inclusione che riguarda tutte le famiglie di tutti i generi”. Lo dicono, dal balcone del Comune di Torino, la sindaca della città, Chiara Appendino, e l’assessore alle Famiglie, Marco Giusta, in risposta al Congresso di Verona. Dalla mattina, dal balcone del palazzo comunale, è stato esposto uno striscione con la scritta: “Torino ama tutte le famiglie“.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Congresso Verona, Drago (M5s): “Per me non semplice essere qui. Il Movimento non è la realtà politica che viene descritta”

prev
Articolo Successivo

Congresso Famiglie, dalle critiche a gay e aborto ai feti come gadget: “È l’alba di una rinascita”. La sinistra: “Oscurantismo”

next