“Quello che posso dire come ministro è che la Libia aveva preso il coordinamento e questa Ong ha deciso di non rispettare la legge internazionale del mare quindi questa sarà una valutazione che anche la magistratura dovrà fare”. Il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, commenta così la vicenda Mare Ionio lasciando il Senato. “Non mi chieda se li faremo scendere, mi chieda piuttosto come stanno i migranti; stanno tutti bene e stiamo rispettando tutti i diritti umani e la salute a bordo. Chi ha fatto questa operazione deve però rispettare la legge. Mi sembra esagerato rendere casi nazionali operazioni che sono identiche negli ultimi nove mesi di governo”, ha aggiunto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mare Ionio, Bersani: “Disumano, li portino a terra”. Poi sbotta: “Come c…. si fa? Se ai 5 stelle sta bene così…”

next
Articolo Successivo

Zingaretti sta facendo risollevare il Pd. Ma ora ha due problemi enormi davanti a sé

next