“Per Povera patria (trasmissione in onda su Rai2, ndr) è sbagliato il venerdì, sarebbe dovuto andare il mercoledì, ma il venerdì come giorno di messa in onda me l’ha imposto il coordinamento. Vespa ancora comanda, in Rai, e io mi sono dovuto inchinare“. È lo sfogo, durante l’audizione in commissione Vigilanza Rai, del direttore di Rai2, Carlo Freccero. “So già che pagherò per questa mia affermazione, ma è la verità”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Oggi in tv ho visto un Renzi berlusconizzato

next
Articolo Successivo

Rai, scontro Freccero-Lega in Vigilanza. M5s: ‘Non si faccia intimidire’. E su dati Agcom: ‘Narrazione schiacciata su Salvini’

next