“Ci auguriamo di avere l’ok per il reddito di cittadinanza, soprattutto per un discorso lavorativo. Mio marito ha 60 anni, da quando è stato licenziato non riesce più a trovare un’occupazione. Lui ha molta voglia di lavorare: al momento si arrangia, come fanno un po’ tutti a Napoli“. Immacolata Cocci racconta la sua storia, mentre stringe nelle mani i moduli da presentare per ottenere il reddito di cittadinanza. Come lei in molti a Napoli si stanno recando presso gli uffici postali. Ma non c’è grande folla. Poche le persone in coda alle Poste. Qualcuno a bassa voce dice la sua: “Probabilmente molti non vanno perché hanno qualcosa da nascondere”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Il Mef cerca consulenti ma non li paga. Così viola la dignità professionale (e la Costituzione)

prev
Articolo Successivo

8 marzo, il digitale può ridurre il gender gap. E il lavoro agile è una delle possibilità

next