“Mi rallegra vedere che finalmente ci sono leggi fatte dai Cinque Stelle che non fanno più scappare i corrotti dal carcere. Da oggi chi si intasca soldi pubblici, con lo Spazzacorrotti, ha poco da stare allegro”. Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Stefano Buffagni, commenta la condanna definitiva di Roberto Formigoni, ora in carcere a Bollate. E sul voto per il caso Diciotti-Salvini: “Non abbiamo detto no a procedere su niente e nessuno. Abbiamo rimarcato che le scelte sono state fatte nell’interesse preminente di tutelare l’Italia”. E sullo ‘scambio’ con lo stop alla Tav, l’esponente pentastellato puntualizza: La decisione presa sulla non rappresenta assolutamente una moneta di scambio”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, Lega primo partito (ma in calo) al 30,7%. Risalgono M5s e Forza Italia. Soffre il centrosinistra: Pd scende a 17,9%

next
Articolo Successivo

Fico si incarta in Aula: “Vaglio di ammissibilità ammissibile… vaglio rimane vagliato, chiaramente”

next