“Contro questo governo comunista, che non esiste nemmeno più a Cuba. Il governo del reddito di cittadinanza, del sì euro no euro, sì Tav no Tav: ogni giorno una contraddizione”. Così Roberto Bernardelli, in occasione del primo congresso programmatico di Grande Nord. “Wanna Marchi era meglio di questi signori”. E su Salvini: “Si è dimenticato di tutto, di quello che diceva quattro anni fa. Deve rinunciare all’immunità, siamo tutti uguali di fronte alla legge. Bossi? Non può che essere schifato”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Taranto, ambientalisti contestano deputati M5s: “Ci avete preso in giro tutti. Traditori, vergogna! Siete morti”

prev
Articolo Successivo

Primarie Pd, i candidati in tv su Rai Tre ma confronto non c’è: Martina, Zingaretti e Giachetti intervistati separatamente

next