In Abruzzo “c’è un’unica opportunità di cambiamento che è Sara Marcozzi. Dall’altra parte c’è Matteo Salvini, abbastanza imbarazzato nella conferenza stampa con Silvio Berlusconi, e il candidato di Matteo Renzi che è Giovanni Legnini“. Così il vicepremier Luigi Di Maio, lancia la candidata M5s alle elezioni regionali in Abruzzo di domenica 10 febbraio. Parlando con i cronisti a Roccaraso (L’Aquila), prima tappa della giornata conclusiva della campagna elettorale, Di Maio smentisce che le urne possano essere una sfida interna al governo, ma non rinuncia a una battuta su quanto accaduto durante la manifestazione a cui erano presenti i due leader del centrodestra.

“Se si elegge Sara, se eleggiamo il M5s alla presidenza di questa Regione e abbiamo la possibilità di governare da soli, allora possiamo cacciare un po’ di raccomandati politici dai posti di comando. Mettiamo a posto la sanità i servizi pubblici e investiamo, finalmente”, ha promesso Di Maio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Tav, Grillo: “Salvini lo sceriffo dice che si può rivedere. Governo non si spaccherà”. Fonti Ue: “Italia decida prima possibile”

next
Articolo Successivo

Diciotti, Grasso: “Gasparri mandi al tribunale di Catania le memorie di Salvini, Conte e Di Maio. O è un reato”

next