“Avendo provato a essere una persona che è stata nel mare dell’indifferenza ed è stata annegata nel mare dell’indifferenza con la mia famiglia intera, di cui solo io sono tornata a raccontare, sono certamente più sensibile a una nave che non trova attracco”. Lo ha detto la senatrice a vita Liliana Segre in merito alla vicenda Sea Watch e al tema migranti, a margine di un’iniziativa sulla Shoah in una scuola di Milano. “Tutta l’Europa – ha poi aggiunto – dovrebbe farsi carico dei migranti”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sala: “Cambiare sindaco per aumento biglietto Atm? Meglio lavorare che rispondere a Salvini. Sicurezza conta più di 50 centesimi”

prev
Articolo Successivo

Mimmo Lucano e Matteo Salvini, c’è differenza tra disobbedienza civile e spregio del diritto

next